10 Buoni propositi per laurearsi nel 2016

10 Buoni propositi per laurearsi nel 2016

Il 2015 è stato un anno intenso per molti studenti, lo ricorderemo affettuosamente per il vestito nero e blu, il giapponese che cercava un confronto con San Gennaro ed i calorosi abbracci di Gianni Morandi. Ma anche per tragedie come le sessioni d’esami completamente buttate nel cesso.

Siamo sempre in tempo per fare dei buoni propositi per il 2016 ed evitare che facciano la fine del cenone della vigilia. Ecco una serie di spunti di buoni propositi per il nuovo anno, da rispettare anche una volta finito il mese di Gennaio.
Per vivere un nuovo anno di felicità, soddisfazioni e si spera anche lauree.

10 buoni propositi da studente

  1. Arrivare in classe preparati

    Ripassare i concetti trattati nelle lezioni precedenti ci può essere di enorme aiuto. Rende la spiegazione del professore semplice da seguire e ci aiuta a mantenere la concentrazione.
    È persino più facile ricordare quanto studiato, soprattutto se si utilizzano le giuste tecniche di mnemoniche.

  2. Trovare un posto perfetto per studiare

    Ormai è chiaro che studiare sdraiati sul letto in pose rinascimentali non produce effetti positivi. È giunto il momento di trovare il posto perfetto per riuscire a studiare senza cadere fra le braccia di Morfeo: scrivania, aula studio, caverna di Batman.
    L’importante è sentirsi a proprio agio.

  3. Imparare a cucinare

    Diciamo la verità amici, mangiare tonno, piadine e biscotti del discount non giova alla nostra salute, non serve scomodare Luciano Onder per capirlo. Il 2016 potrebbe essere l’anno perfetto imparare a cucinare, del resto ci sono programmi di cucina e ricettari ovunque, probabilmente anche su Radio Maria.

  4. Ridurre le sbronze

    Dopo la classica sbronza di Capodanno, in cui si perdono contemporaneamente soldi, cellulare e dignità,  possiamo permetterci una pausa dall’amico Etanolo. Questo gioverà sia al nostro portafogli, sia al nostro libretto dei voti.

  5. Svegliarsi prima

    Succede sempre la stessa cosa: andiamo a letto tardi, ci svegliamo completamente rincoglioniti e siamo poco produttivi. Un buon modo per rendere meglio durante la giornata è svegliarsi un po’ prima al mattino, con regolarità. Il maestro Yoda direbbe: “Svegliarti prima devi, se laurearti vuoi”.

  6. Ridurre le spese inutili

    Quante cazzate abbiamo comprato quest’anno? La tazza che si illumina, i preservativi fosforescenti, la macchina per grattugiare il formaggio… È ora di investire al meglio le nostre (minime) entrate, Ingvar Feodor Kamprad ha iniziato con poco e si è costruito una fortuna immensa, possiamo emularlo senza consultare manuali in lingua Svedese, basta un po’ di forza di volontà.

  7. Dedicare più tempo ai veri amici

    Il tempo ci fa capire chi sono i veri amici, quelli che ci hanno visto nelle peggiori condizioni, è a loro che dobbiamo dare la maggior parte delle nostre attenzioni. Saranno loro un giorno ad aiutarci, insultarci e farci capire cosa fare della nostra vita.

  8. Farsi un nuovo amico per ogni corso seguito

    Se da un lato è importante coltivare le vecchie amicizie dall’altro è fondamentale riuscire a socializzare e conoscere nuove persone. Le persone che incontriamo durante il nostro percorso di studi potrebbero essere le stesse con cui condivideremo i nostri percorsi professionali in futuro, senza contare che sono le stesse a cui possiamo far riferimento per appunti o dubbi sugli esami.

  9. Rapporti migliori con i professori

    Non tutti i professori sono crudeli e menefreghisti, moltissimi, ad esempio, sono ben lieti di rapportarsi con gli studenti, e con “rapportarsi” non si intendono notti di passione per un 30 sul libretto, ma veri e propri confronti. Potreste scoprire che il prof che considerate mortalmente noioso è in realtà un’ottima persona fuori dall’orario di lezione.

  10. Rifare il letto ogni mattina

    Camera disordinata, sedia piena di vestiti, appunti e fogli ovunque. Per molti di noi non è facile mantenere l’ordine, soprattutto quando si è studenti fuori-sede. Iniziare ad essere ordinati e produttivi, anche nelle piccole cose, può stimolarci a fare meglio anche con lo studio. Faremo anche felici le nostre mamme!

Quali sono i vostri buoni propositi per il nuovo anno? Scrivetelo nei commenti!

Usa le frecce per continuare

Potrebbe interessarti anche..

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.