7 cose che non ci fanno studiare

7 cose che non ci fanno studiare

Possiamo vedere un'immagine realistica di uno studente sotto esame.
Possiamo vedere un’immagine realistica di uno studente sotto esame.

Non è solo colpa nostra, a volte ci sono vere e proprie situazioni che ci impediscono di studiare, ecco quali sono i principali.

1 Le serie tv
Se sei uno studente universitario quasi sicuramente segui le serie tv, probabilmente segui direttamente la programmazione americana. In modo del tutto inaspettato la tabella che usualmente si compila con la suddivisione delle pagine da studiare volta per volta fallisce miseramente dopo due giorni, quella con l’uscita delle serie tv è talmente precisa che neanche le applicazioni per lo smartphone dedicate la eguagliano.

2 Internet
Se stai leggendo questo articolo non stai studiando, c’è davvero bisogno di approfondire questo elemento?

3 Gli animali domestici
Gli animali non credono nella laurea, se avete un gatto allora sapete fin troppo bene che il suo passatempo preferito è sdraiarsi sugli appunti, buttare per terra penne ed evidenziatori e soprattutto camminare con nonchalance sulla tastiera del pc (talvolta scrivendo qualcosa di meglio della nostra tesi di laurea). Se hai un cane ed è una bella giornata, beh perché renderlo infelice?

4 I libri
L’attività che più di tutte ci fa sentire in colpa è leggere un libro, quando quelli per l’esame sono ancora nel sacchetto della libreria, con tanto di chellophane e scontrino. Non importa quante volte questa esperienza si ripeterà, saremo sempre sconvolti dalle 100 pagine lette in un giorno di un romanzo rispetto alle 6 del testo universitario. E giù ad affogare i sensi di colpa nella nutella (cosa che ne genera inevitabilmente altri, ma questa è un’altra storia).

5 Le pause
Le pause iniziano sempre così: ‘Sono un po’ stanco, faccio una pausa, saranno solo e soltanto 10 minuti, giuro ‘, dopodiché semplicemente non hanno un termine. Se sono le 16:00 poi, è d’obbligo la merenda.

6 Il muro
Incredibile ma vero, un semplice muro bianco può catturare l’interesse di chi studia in modo del tutto automatico, se poi è presente un quadro o una piccola ragnatela allora l’emisfero destro del nostro cervello si sente autorizzato a dar libero sfogo a tutta la creatività immaginativa di cui è capace.

7 Parenti e vicini di casa
Se non siete tra i fortunati che riescono a studiare con la musica allora ogni piccolo suono, il telefono di casa che squilla, la voce di Barbara D’Urso dal televisore della cucina, il trapano del vicino, farà scattare in voi episodi di ira incontrollata.

E a voi cosa impedisce di studiare?

Valentina Deiana

Usa le frecce per continuare

Potrebbe interessarti anche..

1 Comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.