Superare il primo esame. Questione di motivazione

Immagine di vancitybuzz

Superare il primo esame. Questione di motivazione

Se sei una matricola probabilmente stai attraversando quel periodo buio e tormentato che precede il primo esame.

Ti senti stressato, nelle tue vene scorre solo caffeina e sei profondamente confuso. Cerchi conforto ovunque. Ti confronti con partner, amici e famigliari ma proprio non trovi nessuno che riesca a capirti.

Probabilmente hai affrontato il primo parziale e non è andato come ti aspettavi.

Ti stai quindi domandando se puoi farcela, se hai fatto la scelta giusta preferendo l’università alla carriera di parcheggiatore abusivo e se riuscirai un giorno a laurearti.

Tutti credono in te, soprattutto i tuoi genitori che hanno contribuito con molti sacrifici a farti studiare.

Cosa fare quindi per superare questo momento negativo e ripartire alla grande?

Superare il primo esame universitario

Punto uno: Respira.

Rilassati un attimo, è solo il primo esame. Non c’è motivo per vivere le tue giornate in modalità “ansia perenne“.

Questo stato mentale influisce negativamente sulla tua produttività e ti porta a distrarti con poco.

Ci sono vari modi per scacciare i pensieri dannosi e rilassare mente e corpo. Mai sentito parlare di Mindfulness? Concentrati profondamente sul tuo respiro. Senti l’aria entrare dalle narici ed immaginala come un leggero flusso di un colore azzurro, allo stesso modo immagina che ogni volta che espiri un flusso rosso fuoriesce dai polmoni e poi dal naso.

Se vuoi approfondire queste tecniche ti consiglio questo libro.

Punto due: Se il primo esame va male puoi rifarlo.

Non pensare assolutamente che la vita finisca se non passi il primo esame o prendi un voto non soddisfacente.

L’università è anche avere la costanza di non farsi abbattere dalle delusioni ed andare avanti.

Bisogna semplicemente ingranare.

Il passaggio dal metodo di studio del liceo a quello dell’università può essere un trauma, ma non è il caso di lasciarsi abbattere. Un mio caro amico inaugurò il suo libretto universitario con due 18, ora è laureato con lode, fa ricerca ed insegna in un’importante università italiana, a meno di trent’anni.

Se vuoi, puoi.

primo esame

Punto tre: non sei solo.

Tantissimi, forse la maggior parte degli studenti, è in una situazione simile alla tua. Il bello dell’università è anche questo, siamo una grande famiglia sulla stessa barca, e speriamo non affondi.

Lo Studente in crisi nasce proprio per questo motivo, riunirci tutti per sostenerci a vicenda.

Fai un salto sul gruppo Facebook per rendertene conto, c’è sempre qualcuno disposto ad aiutare e dare consigli.

Non ci sono trucchi per studiare universali.

Esistono metodi ma ognuno di noi ha i suoi ritmi e le sue tecniche collaudate.

Quindi rimboccati le maniche e torna a credere nelle tue capacità.

primo esame

 

 

Usa le frecce per continuare

Potrebbe interessarti anche..

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.