Consigli per Studiare Meglio: ecco ciò Che Devi Sapere 

Consigli per Studiare Meglio: ecco ciò Che Devi Sapere 

Stai cercando dei consigli per studiare meglio? Magari qualche piccolo suggerimento per ottimizzare i tempi in maniera davvero produttiva? Devo dirtelo, quel che ti serve non è un miracolo. Niente di tutto ciò.

Non è un qualcosa che deve accadere “una tantum”, al contrario.

Molti educatori e psicologi stanno, già da tempo, conducendo delle ricerche sui metodi di studio più efficaci.

Molte di queste indagini provengono da università come Stanford e Chicago, dove sono stati presi in esame alcuni gruppi di studenti, i quali hanno finalmente permesso di fare luce sui metodi di studio più efficaci.

Gli studenti che seguono questi metodi, infatti, apprendono molto più rapidamente e memorizzano i concetti più facilmente, risparmiandosi ore ed ore sui libri e raggiungendo ottimi risultati.

Ecco, quindi, i 6 metodi che funzionano meglio.

6 consigli per studiare meglio

1) Creare -e mantenere!- un programma

L’organizzazione è un elemento chiave: adibisci allo studio le ore che ritieni necessarie per te, rispettando il programma giorno per giorno. E ricorda che seguire le lezioni faciliterà molto il lavoro che dovrai svolgere a casa!

2) Concentrarsi

Se il tuo problema è la concentrazione, studiare in un ambiente calmo ed ordinato  ti potrà essere di grande aiuto! La tua scrivania deve essere in un luogo tranquillo e ben illuminato, ed il più possibile libera da oggetti che potrebbero distrarti.

Studiando ogni giorno nello stesso posto, ti faciliterà molto e ti aiuterà a concentrarti di più, è solo una questione mentale. Cerca anche di spegnere il cellulare, che, si sa, è una delle principali fonti di distrazione di tutti gli studenti.

3) Avere tutto ciò che ti serve a portata di mano

Fra i consigli per studiare meglio non poteva certamente mancare l’ottimizzazione degli ambienti e degli spazi.

Sulla tua scrivania ci deve essere tutto quello di cui puoi avere bisogno mentre studi: matite, penne, gomme, dizionari, così come qualche spuntino e qualcosa da bere. Con tutto questo a portata di mano, non dovrai interrompere quello che stavi facendo per alzarti ed andare a prendere ciò che ti serve.

4) Ordine

Non tutti siamo di indole precisa ed ordinata, ma le ricerche (ed anche l’esperienza!) confermano che è molto più semplice studiare e memorizzare i concetti quando tutto il tuo materiale è disposto ordinatamente.

Dividere quaderni e raccoglitori a seconda delle materie e degli argomenti, ovviamente, ti aiuterà anche a risparmiare tutto quel tempo che avresti impegnato per cercare gli appunti dello scorso semestre in qualche cassetto sperduto della scrivania!

5) Appunti e riassunti

Soprattutto per le persone con la memoria corta, gli appunti sono fondamentali per lo studio, e fanno anche risparmiare un sacco di tempo! Imparare a prendere appunti che siano utili e chiari durante la lezione, faciliterà molto il lavoro che dovrai fare a casa. Anche mentre studi, aggiungere delle piccole note come chiarimento e per non scordarti i concetti e riassumere ciò che stai studiando di volta in volta, sarà un aiuto preziosissimo!

6) Revisioni frequenti

Uno studente che non ricontrolla il materiale è più propenso a dimenticare circa l’80% di ciò che è riuscito ad imparare in due settimane! Anche i riassunti fatti da te saranno inutili se non li ricontrolli spesso e di volta in volta.

Senza ripetere e revisionare i materiali, ti ritroverai -finito un libro- a non ricordare nemmeno i concetti del capitolo 1 che avevi studiato la settimana prima!

Sebbene questi 6 consigli per studiare siano preziosi ed utili, non faranno il lavoro per te!

Tutti i metodi di studio del mondo non ti aiuteranno se non sei tu il primo a voler aiutare te stesso. Nello studio, così come in ogni altro ambito della tua vita, il tuo mantra deve essere “sono io il responsabile del mio successo!”.

Con l’impegno, tutti i tuoi sforzi saranno ripagati!

Usa le frecce per continuare

Potrebbe interessarti anche..

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.