Fisiologia umana: 6 consigli per superare l’esame

Fisiologia umana: 6 consigli per superare l’esame

Fisiologia umana è sicuramente uno degli esami più complicati per Medicina (ma anche negli altri corsi di laurea non scherza, eh). È addirittura considerato un vero e proprio incubo, insieme ad Anatomia ovviamente.

La Fisiologia è quella branca della biologia che studia le funzioni vitali degli organismi viventi e che indaga sulle cause e le leggi che determinano tali fenomeni vitali. E fin qui tutto bene. Galeno è considerato il padre della disciplina, la cui dottrina dominò il mondo scientifico fino al ‘500. Un secolo dopo sarà, invece, Harvey, con la sua teoria sulla circolazione del sangue, a dare nuovi spunti per una Fisiologia rinnovata. Il resto è storia.

Questo è un esame che spesso viene suddiviso tra il secondo e il terzo anno di Medicina

Adesso veniamo a noi.

Superare l’esame di Fisiologia Umana è possibile? Ma certo che sì!

E come sarebbe possibile? Grazie ai nostri preziosissimi consigli! Vi risparmiamo la parte in cui vi consigliamo di seguire bene le lezioni e di non perdervi nemmeno una parola del professore perché lo sapete già. Andiamo dritti al metodo di studio.

Fisiologia Umana: come superare l’esame?

#1: Organizza il tuo tempo

Prima cosa da fare: dai uno sguardo globale a tutto il materiale che hai a disposizione e suddividilo per argomenti-obiettivi. Ogni micro-argomento dovrà essere approfondito nei minimi particolari e subito assimilato, quindi prendi un bel calendario e segna quale/quali saranno i capitoli da fare per ogni singolo giorno. Fai attenzione a schedulare per bene lo studio, perché dovrai lasciarti almeno una settimana di ripasso prima dell’esame.

#2: Scegli un buon manuale di Fisiologia Umana

Scegli bene il manuale sul quale dovrai prepararti. Da quello dipenderà gran parte del tuo andamento durante l’esame. I testi più consigliati dai professori universitari sono:

  • Fisiologia Medica Vol. 1 e Vol. 2 di Florenzo Conti (3° edizione), la bibbia per tantissimi studenti di Medicina e Chirurgia. Chiaro, lineare, approfondito: questi alcuni dei punti di forza di questo testo. Forse un po’ prolisso secondo alcuni, ma l’approfondimento di alcune nozioni è così ben fatto che lascia in secondo piano questo piccolo dettaglio. Prezzo adeguato alla sua alta qualità.
  • Fisiologia Medica di Guyton e Hall (13° edizione), esaustivo quanto basta. Indicato anche agli studenti che non studiano Medicina, proprio per la sua chiarezza espositiva dei concetti base della fisiologia. Il libro si compone di due volumi non divisibili. Un compagno di viaggio che vi farà superare l’esame con ottimi voti.
  • Fisiologia di Berne e Levy (7° edizione), un testo completo e approfondito. I capitoli seguono un filo logico preciso, che aiuterà lo studente ad apprendere gradualmente la materia. Le immagini, poi, rendono più esplicite le spiegazioni.
  • Fisiologia umana. Fondamenti di Belfiore, Berteotti, perfetto per chi studia Farmacia, Infermieristica e Professioni Sanitarie. Il linguaggio è semplice e scorrevole, gli argomenti sono esposti con linearità e completezza. Insomma, davvero un ottimo manuale, che vi darà una conoscenza a 360° della disciplina. Consigliato!

#3: Leggi, sottolinea e cronometrati

Ogni volta che cominci un nuovo argomento imposta un timer. Ovviamente il tempo che deciderai di impostare dipenderà dalla lunghezza del capitolo e dalla tua velocità di lettura. Diciamo, però, che in linea di massima dovrebbero bastarti 30/40 minuti per singolo tema. Ricordati di sottolineare le cose più importanti, perché dopo che avrai fatto una pausa di 15 minuti, tornerai su quelle stesse pagine e rileggerai, questa volta, ovviamente, soltanto quello che avrai evidenziato.

#4: Ripeti ogni micro-argomento come l’Ave Maria prima di passare al successivo

Hai capito bene: VIETATO passare all’argomento successivo se prima non hai capito il meccanismo di quello che stai facendo. Confronta gli appunti del professore a lezione, le dispense e il manuale: devi assimilare bene i concetti chiave e avere un quadro generale chiaro. Per fare questo sarà necessario costruire di volta in volta una mappa concettuale sintetica ma esaustiva allo stesso tempo. Munisciti di penne colorate ed evidenziatori per dare maggiore risalto alle parole più importanti. Questo faciliterà il ripasso.

#5: Ripassa ogni giorno gli argomenti già studiati

Ogni giorno raccogli tutta la pazienza che hai in corpo e, prima di cominciare un capitolo nuovo, dai uno sguardo alle mappe mentali che avrai realizzato nei giorni precedenti e ripeti a voce alta. Non curarti dell’esposizione, in questa fase è necessario assimilare i concetti. Fidati che quando avrai chiara tutta la materia, tutto assumerà un significato ben preciso. Fai attenzione a dedicare al ripasso almeno 20 minuti, massimo 30. Deve essere rapido ma efficace.

#6: Ripeti Fisiologia Umana prima da solo e poi con qualcuno

L’ultimo step è quello di ripetere. Una volta finito di studiare il manuale e le dispense, comincia a ripetere. Puoi anche decidere di “spezzettare” questo ripasso in più round. Se avrai fatto il bravo lasciandoti un’intera settimana per rivedere tutto, io ti consiglio di suddividere il materiale in 3 parti da ripetere in 3 giorni. Se non avrai tempo, ahimè, ti toccherà usare la mossa del kamikaze e fare tutto in un giorno. La cosa più importante è che questo ripasso NON devi farlo a mente, ma a voce alta. Urla, se ti può servire. Quando avrai finito, costringi qualcuno della tua famiglia o dei tuoi amici, meglio il/la fidanzat*, ad ascoltarti. Non serve che ti facciano domande, se non conoscono la materia: sarà necessario che ti ascoltino. Confrontandoti con qualcuno puoi capire se il tuo modo di esporre gli argomenti è chiaro e lineare e, soprattutto, sarà utile per accorgerti se ancora qualche concetto non è del tutto tuo. Fidati che funziona!

Questi erano i nostri 6 consigli per superare l’esame di Fisiologia Umana. Ti prego, fammi sapere se hai altre tecniche o metodi per prepararti. Condividiamo gioie e dolori, sempre!

Buono studio!

Usa le frecce per continuare

Potrebbe interessarti anche..

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *