Studiare all’estero: 5 buoni motivi per partire subito

Studiare all’estero: 5 buoni motivi per partire subito

Studiare all’estero è il tuo sogno nel cassetto? Non vedi l’ora di viaggiare e fare nuove esperienze? Beh, non sei solo. Di questi tempi sono sempre più gli studenti che decidono di prendere questa decisione. L‘Erasmus, ad esempio, è un’esperienza di grande valore, che forma chiunque la faccia.

Che io ricordi non ho mai sentito nessuno dire: “Il mio periodo di studio all’estero stato un fiasco”.
Tutti sono tornati pienamente soddisfatti.

Studiare all’estero: 5 buoni motivi per partire subito

studiare-all'estero

1# Imparerai bene una lingua

Non tutti siamo portati per imparare velocemente nuove lingue.
Conosco persone con un prodigioso “dono” che riuscirebbero ad imparare:

  • Tedesco,
  • Francese,
  • Lingua di Mordor,
  • Linguaggio di Pingù,

in un solo mese. Purtroppo non per tutti funziona così. Ecco perché è importante fare un’esperienza all’estero: parlare, interagire con le persone ed arrivare anche a pensare in un’altra lingua, fa davvero la differenza.

2# Crescita personale

Affrontare un periodo all’estero non è facile: abbandonare persone a cui teniamo, le nostre abitudini e tutte comodità che abbiamo sempre dato per scontate.

Ma quanto è triste la domenica senza i pranzi delle propria nonna?

Insomma da un giorno all’altro ci ritroviamo carichi di responsabilità , dobbiamo “rimboccarci le maniche”. Andare all’estero a studiare non è solo: rimorchio facile, festini e casino.

Bisogna trovare un alloggio decente, imparare a spostarsi in luoghi che non conosciamo, evitare i classici coinquilini di merda, imparare a cucinare e tenere puliti i nostri spazi, pagare le bollette e fare i conti a fine mese.
Queste cose per alcuni potrebbero risultare pesanti, in realtà  sono esperienze formative di enorme valore. Ti serviranno tantissimo in futuro. Ogni sacrificio viene ricompensato, bisogna solo saper aspettare e non abbattersi mai.

3# Possibilità  di lavoro

Facendo centinaia di colloqui mi sono sempre più convinto che durante l’analisi di un curriculum,  una delle cose indispensabili per avere chance di essere assunti sia proprio l’aver fatto un’esperienza formativa all’estero.

Dovresti sempre tenere a mente che:

  • Ci sono sempre più laureati in giro che cercano lavoro, tutti motivati e con ottimi curriculum, pronti a tutto, o quasi, per lavorare. La differenza, ed ormai è risaputo, la fanno appunto le esperienze.
  • Spesso gli addetti alle risorse umane non sono interessati a ciò che hai studiato o al voto con cui sei uscito, quanto le lingue che parli fluentemente e le esperienze lavorative all’estero.
  • Quando ti troverai nella classica frase “Cerco lavoro” vedrai che una delle domande che ti verranno fatte più spesso sarà: “Quale è stata la sfida più difficile che hai dovuto affrontare?”

Immagina anche solo il documentare il proprio viaggio quante esperienze e skills possa conferirti. Potresti creare un blog, con relativi account social. Queste sono competenze sempre più richieste sul mercato del lavoro.

Studiare all’estero inoltre, come abbiamo detto poco sopra, garantisce il tuo spirito d’adattamento, altra capacità chiave per poter arrivare al successo.

4# Esperienza di vita

Esplorare nuovi posti, vedere culture differenti, aprire la mente, sono solo alcuni dei vantaggi che si possono ottenere. Mi colpì molto una cosa che mi disse un mio amico che era stato in erasmus in Germania. “Quando ero là studiavo per imparare e non per mantenere la media alta. Alla fine migliorai sia i miei voti che il mio metodo di studio“.
Oggi siamo praticamente oppressi dal concetto di valutazione, la cosa più importante, invece, dovrebbe essere imparare e capire davvero ciò che si studia, mettendoci passione giorno per giorno.

Senza questi ingredienti è inutile avere la media del 30.

5# Aumentare i propri contatti e fare network

Studiare all’estero è una incredibile opportunità per conoscere persone nuove con cui instaurare connessioni future. “Fare network” ed avere molti contatti è INDISPENSABILE nell’attuale mondo del lavoro. Sia che tu voglia puntare ad una carriera come dipendente, sia in caso tu voglia aprirti un business tutto tuo. Pensa a quanto è importante oggi avere un profilo Linkedin ben curato e con un buon livello di Endorsements.

Bisognerebbe sempre restare in contatto con colleghi e professori conosciuti durante il proprio periodo di studio all’estero, non si sa mai quale opportunità potranno offrirci in futuro.

 

Usa le frecce per continuare

Potrebbe interessarti anche..

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.