Zaini Fjallraven: quali sono i migliori?

Zaini Fjallraven: quali sono i migliori?

Gli zaini Fjallraven? Sono diventati davvero popolari negli ultimi anni. Li vediamo praticamente ovunque, quando siamo in viaggio, a lezione in università, a scuola.

Sono zaini scelti principalmente per il loro design accattivante e i loro colori, ma c’è qualcosa di più?

Lo scopriamo insieme in questo articolo che si basa sui feedback della nostra community, abbiamo chiesto a migliaia di studenti cosa ne pensassero di questi zaini, chiedendo loro di condividere esperienze e recensioni dettagliate.

Poi li abbiamo provati noi stessi.

Ecco cosa ne è venuto fuori!

Zaini Fjallraven

Partiamo dall’inizio. Quando si parla degli zaini Fjallraven c’è una cosa che accomuna il 90% delle persone, almeno quelle che vivono in Italia.

Come si pronuncia Fjallraven?

Sembra semplice ma non lo è. Ecco quindi un breve video esplicativo, ci è sembrato doveroso inserirlo.

Fjallraven recensioni brand

Intanto partiamo col dire che il brand ha origine nel nord Europa, più precisamente in Svezia. Questo particolare è importante, perché contraddistingue il marchio, che di fatto è pensato per l’utilizzo outdoor, anche molto intensivo.

I valori del brand sono diversi e interessanti.

In primis, la funzionalità, gli zaini Fjallraven hanno diverse caratteristiche che tornano utili nelle situazioni più disparate. Vanno citate le tasche super capienti oppure l’impermeabilità (i prodotti sono pensati per i climi rigidi del nord europa e reggono benissimo qui in Italia).

Poi c’è il discorso della durabilità o resistenza nel tempo dei prodotti, i materiali sono infatti di alta qualità, questo si traduce in un prezzo un po’ più alto ma sicuramente nella possibilità di utilizzare i prodotti per periodi più lunghi. Un concetto che va incontro ai comportamenti più responsabili ed ecosostenibili che tutti dovremmo tenere.

Il concetto di sostenibilità è importante per il marchio, a partire dal rispetto verso la natura e la scelta di materiali, fino ad arrivare ad azioni concrete che vanno in questa direzione.

Fra tutte forse l’attività più interessante è la Arctic Fox Initiative, con la quale l’azienda si impegna a sostenere delle piccole realtà non-profit che hanno l’obiettivo proteggere il nostro ambiente e ispirare le persone ad apprezzare e rispettare la natura.

Zaini Fjällräven recensioni e modelli

Fjällräven Kånken

Zaini Fjällräven Kånken
Zaini Fjällräven Kånken

Classico e iconico modello del brand. Il Kånken è uno zaino unisex fatto di materiali di alta qualità. Il materiale principale è il Nylon, per sua fattura è molto resistente a diverse tipologie di sporco (soprattutto nelle colorazioni più scure). Nella parte posteriore è provvisto di una sorta di cuscinetto in schiuma che protegge la schieda dal contatto con ciò che c’è all’interno. Si distingue da altri zaini anche per le sue pratiche maniglie, che lo rendono comodo per il trasporto in occasioni in cui non possiamo o vogliamo tenerlo in spalla.

Ti basti pensare che lo zaino è frutto di uno studio decennale dell’azienda Fjallraven che aveva l’obiettivo di agevolare la vita degli studenti con zaini davvero comodi.

Ma la cosa che davvero colpisce a primo impatto è l’attenzione al dettaglio riscontrabile in ogni cucitura.

Davvero ben fatto.

Il modello è dotato di una tasca principale che si apre con una zip. Qui troviamo la parte più grande, il comparto più capiente dello zaino, quello in cui di solito vanno messi pc (va bene anche per un 15”), tablet e libri. Ci sono poi due tasche laterali in cui è possibile mettere la borraccia dell’acqua o l’ombrello

Altro lato positivo del Kånken è il design particolare e immediatamente distinguibile, non solo bello ma anche funzionale come abbiamo detto prima. Tra l’altro, sul sito ufficiale qui è anche possibile personalizzare il proprio zaino.

Per quanto riguarda le misure quelle standard sono:
Altrezza: 38 cm
Larghezza: 27 cm
Profondità: 13 cm

Per un volume complessivo di 16 l. Soluzione utile per la maggior parte dei computer. Per chi avesse bisogno invece di più spazio, c’è la versione per laptop da 17″ che è estremamente capiente.

Per sua natura lo zaino è perfetto per viaggiare ma considerata la forte tendenza a preferirlo per il suo aspetto estetico, si presta benissimo anche per andare in università o a scuola, per uscite con gli amici, per andare a fare compere o anche per andare a lavoro.

Altra cosa da citare, la resistenza.

Come avevamo detto i materiali utilizzati sono di qualità e in generale il marchio fa della durabilità del prodotto una priorità.

Infine, bisogna parlare della sua leggerezza, con un peso di 300 g che è una caratteristica sicuramente importante per l’utilizzo quotidiano.

Insomma, non il classico zaino anonimo. Va scelto per il suo lato “fashion” anche se non manca di funzionalità davvero utili.

Veniamo ai lati negativi: il prezzo. Lo zaino effettivamente costa molto più della media e per alcuni può rappresentare una bella spesa. Si parte solitamente da un minimo di 70 euro, quando infatti lo si trova a meno per qualche offerta o promozione, val la pena non lasciarselo scappare. Chiaramente la scelta è personale e bisogna considerare diverse cose fra le quali: quanto si pensa di utilizzarlo e per che scopi. Altra leggera pecca sono le bretelle che non sono imbottitissime, ma questo dipende dai gusti personali, c’è chi le preferisce più sottili chi no.

Lo zaino si trova ormai in diversi negozi.

Online è disponibile sul sito ufficiale e su Amazon, dove è possibile trovare diversi colori e misure.

In caso si scelga di prenderlo su Amazon, posto consigliato perché si risparmia mediamente un buon 15%, può essere una buona idea controllare che sia venduto e spedito da quest’ultimo, cioè senza venditori intermedi.
In questo caso si è sicuri al 100% di aver acquistato un originale, ma di questo ne parliamo subito sotto.

Esistono diversi tipi di Kånken e fondamentalmente differiscono per la fantasia dei colori. Qui di seguito ne mettiamo qualcuno, i più popolari, ma c’è davvero l’imbarazzo della scelta. Abbiamo selezionato quelli venduti da Amazon direttamente perché sono quelli per i quali si può stare più sicuri risparmiando allo stesso tempo.

RED Kånken

Uno dei nostri preferiti questo Kånken Rosso bello acceso,. Perfetto per andare a lezione, casual al punto giusto.

Black Kånken

Per chi cercasse qualcosa di leggermente sobrio e più formale consigliamo la colorazione Black che sta bene praticamente su tutto ed è adatta sia per viaggiare che per andare a lavoro.

Re-Kånken

Probabilmente i più belli, si contraddistinguono per la tonalità unica, un trend forte e diffuso negli ultimi anni che su questi zaini fa veramente una magnifica figura.


Zaini Fjällräven Kånken mini

Altro modello davvero carino e funzionale è il Kånken mini. Molto pratico soprattutto per chi odia andare in giro con tanto peso. Se per esempio siete il tipo di studente che va a lezione col lo stretto indispensabile allora questo è lo zaino che fa per voi. Da utilizzare per brevi viaggetti, pochi libri, e oggetti di piccole dimensioni.

I suoi spallacci estesi e aggiustabili lo rendono un’ottima scelta sia per adulti che bambini visto che permettono di distribuire bene il peso sulla schiena. Anche questo modello è impermeabile e molto resistente.

Abbiamo lo spazio principale e la tasca sotto che si aprono con zip e le due comode tasche laterali.

Le dimensioni sono:
Altezza: 29 cm
Larghezza: 20 cm
Profondità: 13 cm
Per un volume totale di : 7 l e un peso di 220 g.

Fjallraven Kanken come riconoscere originale?

Fjallraven Kanken come riconoscere originale?
Nell’originale le cuciture sono praticamente perfette. Lavorate in modo preciso, quasi maniacale. Il logo interno è inoltre ben definito e si nota la bandiera del paese da cui proviene.
Fjallraven Kanken come riconoscere originale?
Dalla parte opposta si nota come nel caso di falsi le cuciture sono evidentemente mal fatte.

Abbiamo citato il prezzo talvolta elevato. Viene da chiedersi a questo punto come riconoscere l’originale, i pezzi contraffatti sono infatti molto diffusi e bisogna fare attenzione. La cosa migliore da fare in questi casi è fare qualche ricerca online, il metodo migliore è informarsi attraverso video su Youtube dedicati che mostrano tutti i dettagli da controllare. Di seguito un esempio ben fatto.

IndietroAvanti
Usa le frecce per continuare

Potrebbe interessarti anche..

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.