Come Superare l’Esame di Statistica: una Guida per TUTTI + SCHEMA bonus

Come Superare l’Esame di Statistica: una Guida per TUTTI + SCHEMA bonus

L’esame di statistica è uno degli esami che, un corso di laurea si un corso di laurea no, ci capita spesso di incontrare lungo il nostro cammino universitario. Tutti gli studenti di economia sono rassegnati al loro triste destino, ma tutti gli altri? La vera domanda è: come si può affrontare una materia del genere senza: A) Avere la passione/propensione per materie scientifiche; B) Avere la minima idea del perché ci sia capitata una sfiga di tale portata; C) Abbassare notevolmente la nostra media?

Io ho la risposta che fa per te! Se seguirai questi pochi ma pratici consigli, ti assicuro che superare l’esame di statistica sarà per te uno scherzo! Facendo così io sono riuscita a prendere 30 e Lode e di matematica non ho mai capito un tubo! Quindi questa guida è per tutti, ma soprattutto per te, mio caro studente in preda a una crisi isterica da statistica! Devi soltanto metterci pazienza e impegno e il risultato sarà garantito!

Come superare l’esame di statistica: la guida!

Il manuale

Partiamo subito dalla parte più importante: il manuale! Avere un buon manuale che ti spieghi nel dettaglio ogni assioma e ogni regola è un’ottima partenza per una comprensione profonda della materia.

Non tutti i libri di testo sono adatti a chi è lontano mille miglia dalla statistica. Io ti consiglio il Borra – Di Ciaccio, una vera e propria manna dal cielo che io stessa ho utilizzato. Il libro è pieno di esercizi e adotta un linguaggio semplice e chiaro. Perfetto per chi non sa assolutamente nulla di statistica, ma anche per gli statistici del futuro. In alternativa, anche il Cicchitelli è un ottimo testo, completo e con tantissimi esercizi. In questo articolo abbiamo messo tutti i i migliori manuali.

L’approccio

Anche se l’esame di statistica vi mette paura, siate coraggiosi e affrontate queste benedette lezioni! Online o di presenza che siano, ascoltare la spiegazione del professore è la cosa che più di tutte vi aiuterà a distinguere analisi qualitative da analisi quantitative. L’importante è essere concentrati, sempre!

E se non vi è chiaro un argomento, non abbiate paura di domandare: siete lì per imparare. Toglietevi tutti i dubbi che avete, altrimenti alla prima incomprensione resterete bloccati e tutti gli sforzi risulteranno vani! Tempestate il professore di email, se è il caso. Non trascurate nemmeno il più minimo tentennamento nel vostro studio: dovete essere sempre certi di quello che sapete.

Gli appunti

Be’, va da se che se seguite (E LE SEGUIRETE!) le lezioni, sarà d’obbligo prendere appunti. Cercate di essere ordinati per non perdervi nei vostri stessi flussi di coscienza. Annotate anche la più piccola cosa, pure se il professore tossisce. Tenete tutto per iscritto: esempi, grafici, schemi. Questo sarà il vostro materiale più prezioso, insieme al libro.

Non vi consigli di usare mille penne e mille colori differenti per distinguere ciò che è importante da ciò che lo è meno. Pensare a quale colore usare per scrivere il titolo dell’argomento nuovo vi farà solo perdere tempo e vi farà distrarre. Utilizzate UNA e UNA SOLA penna/matita. Sottolineerete le parti più importanti in un secondo momento: per adesso il vostro focus deve essere globale, quindi non soffermatevi in questi particolari.

Gli esercizi

Esercitatevi esercitatevi esercITATEVI ESERCITATEVI! Cercate di fare quanti più esercizi possibili. Per ogni argomento finito, fermatevi: guardate gli esempi del libro, trascriveteli sul vostro quaderno, studiateli bene e poi cominciate a fare gli altri esercizi. Non aspettate di aver finito tutto il capitolo, cercate di essere graduali nel vostro studio. Un argomento = un’esercitazione. Lo so: sarà noioso e sfiancante, ma ce lo vogliamo prendere sto 30 o no?

Non vi accontentate degli esercizi del manuale. Anche se sono molti, prima o poi, se seguirete questo metodo, li avrete finiti. Google è pieno di esercizi che aspettano solo che li scarichiate! Ovviamente, vostra fedele amica sarà una buona calcolatrice scientifica, che può letteralmente salvarvi la vita durante l’esame. Se ancora non ne possiedi una, qui la lista delle migliori in circolazione.

I riassunti

Ebbene sì, i riassunti in statistica sono la vita! È qui che potrete sbizzarrirvi a usare colori diversi, penne diverse, evidenziatori, sticker e chi più ne ha più ne metta. Piazzatevi il manuale davanti insieme ai vostri appunti e per ogni argomento cercate di fare un sunto di entrambi. Unire il materiale che avete a disposizione in un unico posto – il vostro quaderno o pc – vi permetterà di avere una panoramica completa della statistica. Ricopiate gli schemi, gli esempi, gli esercizi più significativi.

Sembra un lavoraccio, ma se avrete capito davvero bene gli argomenti (e se avete seguito i consigli di cui sopra, sono sicura di si), sarà facilissimo per voi riassumerli e schematizzarli in poche pagine.

La ripetizione

Non basta prendere gli appunti e fare riassunti: dovrete ripetere tantissimo! Ripetete mille volte i concetti, fino a quando non saranno realmente vostri. Un piccolo trucco è ripetere a qualcuno che non conosce la materia: spiegare i concetti, anche base, a qualcun altro vi aiuterà a capire meglio il funzionamento di certe regole e a ragionare su altre. Capirete quali sono gli argomenti sui quali ancora dovrete insistere e su quali, invece, siete più ferrati.

Il vantaggio è che potrete sentirvi degli autorevoli esperti di statistica in famiglia o con gli amici! Ma vi renderà anche più sicuri nell’esposizione.

Lo schema

Siete finalmente arrivati al vostro bonus. Il mio prof, che è stato davvero comprensivo e disponibile, ci aveva suggerito di realizzare uno schema riassuntivo delle scale di misura che si è rivelato una vera BOMBA! Questo schema mi ha aiutato davvero tantissimo a memorizzare tutto ciò che c’è da sapere sull’argomento, fondamentale per superare l’esame di statistica: delle scale di misura non vi libererete MAI! Eccolo!

Cosa ci fai ancora qui?? Salva lo schema e corri a studiare che l’esame di statistica attende!!!!

Usa le frecce per continuare

Potrebbe interessarti anche..

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.